Capodanno 2013 in crociera a Barcellona con Grimaldi Lines

grimaldi-lines.jpgAnche quest’anno, così come lo scorso, la compagnia di navigazione Grimaldi Lines ha deciso di puntare per Capodanno su Barcellona. La città spagnola è infatti la meta della crociera che porterà i passeggeri in giro per il mediterraneo a cavallo del 31 dicembre ed offrirà loro la possibilità di festeggiare nel migliore dei modi l’arrivo del nuovo anno. I prezzi sono davvero “anti-crisi” e questa è quindi un’opportunità davvero interessante per chi vuole trascorrere lontano da casa il Capodanno. Entriamo più nei dettagli dell’offerta: innanzitutto bisogna dire che l’organizzazione è curata da Grimaldi Lines Tour Operator che propone soggiorni di 6 o 7 giorni a Barcellona con la formula nave+hotel. Il porto di partenza, così come quello di arrivo, è il laziale di Civitavecchia e la partenza è prevista per venerdì 28 o sabato 29 dicembre mentre il rientro è previsto giovedì 3 o venerdì 4 gennaio 2013.

Per quanto riguarda il costo, la quota è da €310 a persona ed include: viaggio andata e ritorno da Civitavecchia a Barcellona con sistemazione in cabina quadrupla interna, eventuale trasporto di auto o moto al seguito, tre notti presso l’hotel 3 stelle Nh La Maquinista con trattamento di pernottamento e prima colazione. L’albergo si trova vicino alla fermata della metropolitana di Sant’Andreu, a 5 km circa dalla Sagrada Familia e dalle Ramblas.Per chi lo desiderasse, è possibile soggiornare a Barcellona presso strutture alberghiere di categoria superiore. Ciò comporta una maggiorazione di prezzo. Infine per coloro che prenoteranno la vacanza entro il 15 settembre 2012 è prevista una scontistica speciale, l’offerta Prenota Prima con l’importo base che sarà di €287.

Per una guida completa su cosa fare e dove andare a Capodanno non solo a Barcellona ma anche in tante altre destinazioni, vi invitiamo a visitare questo link, la pagina del blog turistico www.buone-vacanze.com.

Capodanno low cost: le capitali europee più economiche

concerti-capodanno-2012.jpgIn un momento storico come quello che stiamo vivendo ogni qual volta si vuole intraprendere un viaggio o una vacanza la prima cosa che viene in mente è quella di trovare delle offerte: promozioni, pacchetti vacanze che consentano di risparmiare ma, allo stesso tempo, di non rinunciare ad un soggiorno fuori casa. Se questo discorso è valido per le vacanze estive, lo è a maggior ragione durante altri periodi, come ad esempio il Capodanno. Una giornata in cui si festeggia e ci si diverte, ma il 31 dicembre è anche un’ottima occasione per trascorrere qualche giorno lontano dalla routine approfittando per vedere città e posti nuovi. Ecco quindi una mini guida delle città economiche dove passare un Capodanno low cost.

1. Praga: la capitale della Repubblica Ceca rappresenta ancora oggi un baluardo del prezzo basso. Per noi soggiornare a Praga non rappresenta una spesa ingente e la città è davvero affascinante a Capodanno. Il divertimento è assicurato grazie allo spettacolo dei fuochi d’artificio in Piazza San Venceslao, le bancarelle di prodotti tipici nella Piazza della Città Vecchia, i tanti locali e discoteche che propongono feste a tema fino all’alba – tra le più affollate ci sono Karlovy Lázne, Mecca e Duples. Ma Praga è la città ideale anche per un Capodanno romantico: dalla passeggiata sul Ponte Carlo fino alla gita in battello sulla Moldava, la capitale ceca è perfetta per dichiarazioni d’amore…

2. Madrid: il Capodanno nella capitale spagnola è sinonimo di divertimento in piazza. L’appuntamento è infatti a Puerta del Sol dove madrileni e turisti sono pronti con folte parrucche e 12 chicchi d’uva da mangiare uno ogni secondo che manca alla mezzanotte. Madrid esplode di gioia con fuochi d’artificio a cui segue una lunga notte nei locali del centro. D’altronde la movida madrilena è famosa in tutto il mondo…

3. Budapest: musica, festa in piazza e musica dal vivo sono gli ingredienti del Capodanno nella capitale ungherese. Piazza Vorosmarty è il punto di riferimento per chi vuole aspettare la mezzanotte all’aperto ma ci sono anche tantissimi ristoranti – la cucina ungherese è davvero ottima – e locali in cui la festa inizia già dalle 23. All’ora fatidica esplode la gioia con i fuochi d’artificio, osservabili anche da un battello sul Danubio. In alternativa a Budapest si può vivere un Capodanno all’insegna del benessere: la cità è l’unica capitale al mondo con stabilimenti termali e nel suo centro e quindi ci si può lasciar coccolare con massaggi e trattamenti di bellezza! Un vero paradiso.

Per tutte le altre informazioni sulle feste di Capodanno vi invitiamo a visitare la pagina www.viaggiandoineuropa.it/capodanno.html: una guida completa alla feste del 31 dicembre sia in Italia che in Europa!