Quando l’acqua fa spettacolo

La Val di Genova, in Trentino, è caratterizzata da un territorio geologico molto scosceso con numerosi dislivelli, se a questo aggiungiamo la presenza di numerosi ruscelli, otteniamo le cascate: uno spettacolo naturale magnetico ed emozionante.
Tutti i ruscelli della Val di Genova provengono dal vicino ghiacciaio della Presanella, quest’area naturale protetta prende il nome di Parco Nazionale dell’Adamello Brenta. Inutile dire che la zona si presta a delle bellissime escursioni, il cui punto focale sono proprio le numerose cascate fra cui spiccano, per bellezza a grandezza, le cascate Nardis.

Con un salto di 921 metri le cascate di Nardis sanno regalare emozioni ad ogni ora del giorno. A seconda della posizione del sole infatti i raggi solari incrociano la traiettoria dell’acqua e fra vaporizzazioni e riflessi di luce, lo spettacolo non può che essere grandioso ed emozionante allo stesso tempo.
Il periodo migliore per visitare le cascate è da maggio ad ottobre, ma anche in inverno quando la cascata diventa una colonna ghiacciata lo spettacolo è davvero suggestivo. Consigliamo sempre di contattare preventivamente l’Ufficio di Informazioni turistiche per sapere se gli itinerari sono agibili.

Dolomiti: il regno incontaminato

rosengarten_latemar.jpgSe si pensa a panorami splendidi, a immagini legate alle cime montuose, inutile dire che la mente rispolvera le immagini delle Dolomiti. Scenario incontaminato dalla bellezza travolgente, offre a quanti le esplorino, la possibilità di vivere in un contesto naturale che resta impresso nella memoria.

La zona del Rosengarten-Latemar, nel cuore dell’Alto Adige, ne è l’espressione più profonda. Un posto che si dischiude sotto gli occhi attenti degli escursionisti. Travolti dai colori e dai panorami splendidi che offre, nessun visitatore resterà imperterrito.

I paesi della zona offrono ai turisti, la possibilità di visitare monumenti e cittadine interessanti e belle. Da Nova Levante a Nova Ponente, da Monte S.Pietro a Obereggen, da Ega a Carezza, sarà difficile annoiarsi e non sapere cosa fare.

Questa vasta area turistica offre davvero tante soluzioni agli appassionati dello sport e della montagna grazie alla presenza di impianti sciistici e di risalita, piste per le diverse attività (per avere maggiori informazioni qui).

L’importante è scegliere le date del proprio soggiorno in base alle condizioni meteorologiche. Sarebbe davvero un peccato perdere tutto lo spettacolo che questa zona offre a causa di un temporale. Ma c’è un sito che può essere d’aiuto anche per questo. All’indirizzo http://www.rosengarten-latemar.com/  sarà possibile trovare tutte le informazioni e le previsioni in tempo reale, così da poter godere al meglio del vostro soggiorno in uno scenario magico e senza imprevisti.

Cucina della Penisola Sorrentina

gnocchi_sorrentina.pngLa cucina tipica della Costiera Sorrentina si basa su ingredienti genuini e freschi.

Basilico, mozzarella, olio e pomodorini danno vita a piatti unici e gustosi come gli Gnocchi (preparati rigorosamente a mano con farina, olio e patate) alla Sorrentina o i classici Scialatielli, (tipica pasta all’uovo molto porosa, condita con i frutti di mare) o i Cannelloni ripieni di carne macinata e ricotta. Famosi anche i secondi veloci e freschi come la gustosa caprese a base di pachino tagliati a tocchetti e fette di mozzarella piene di latte o anche pesce o carne cotti alla brace con contorni di ortaggi di stagione. La scelta dei dessert tipici sorrentini è davvero invitante. Si spazia da un morbido babà tipico della pasticceria napoletana e da un bignè farcito con crema di limone,  alla caprese, dolce a base di mandorle e cioccolato ad un dessert più delicato come la famosa delizia al limone, fatta con il pan di spagna raffinato da uno strato di crema al limone.

Tutti i dolci possono essere accompagnati dai liquori tipici della zona, come il nocillo o limoncello, digestivi, a base di noci e limoni macerati nell’alcool.

Uno degli eventi enogastronomici più attesi da tutti i golosi di Sorrento è la Festa SweetlyAxidie, che si svolge al Ristorante Punta Scutolo delle Axidie Resort il 24 luglio, alle 20.30, a Vico Equense, dove ci saranno i nomi più importanti dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani e quelli della gastronomia sorrentina e campana. Sulla terrazza del Resort sul mare, si alterneranno cuochi come, Salvatore Gabbiano, Giuseppe Manilia, Raffaele Ferraro, Vincenzo Mennella, Alfonso Pepe, Sal De Riso,  Salvatore Varriale, con la più gustosa e raffinata realizzazione dolce e salata.

Il fascino di Roma

vacanze romane.jpg
Roma
è una delle città più sexy del mondo. A dirlo è il Sunday Times Travel Magazine, ovvero l’allegato viaggi del domenicale del Times. La capitale entra nella top della sensualità urbana e viene annoverata tra le 12 città dove è possibile consumare “fughe erotiche” e week end all’insegna dei sensi.

In un servizio dedicato alle mete più hot, in Europa e non solo, Roma viene citata proponendo un itinerario tra bellezze archeologiche, ristoranti, negozi tutti all’insegna del lusso e del piacere.

“Per meravigliarsi – scrive il Sunday Times – si passeggia da piazza del Popolo fino al Colosseo”. E si suggerisce anche un giro sullo scooter stile ‘Vacanze romane’ fino alla Bocca della Verità.

Tra le altre città che si contendono il primato con Roma per week end lussuriosi oltre a mete scontate come Londra, Parigi, Berlino, New York anche le esotiche e speziate Istanbul e Tangeri, fuoriclasse come Stoccolma o Havana e gioielli come Bath, Siviglia e San Pietroburgo.

Articolo originale qui